Tirocini comunali, una tantum di 400 euro

La Giunta collegnese ha previsto un contributo una tantum di 400 euro per i tirocinanti ai quali l’emergenza sanitaria ha interrotto il percorso formativo: così la città della Certosa corre in soccorso anche di coloro che avevano iniziato la formazione con il comune e che a causa dell’emergenza si sono fermati. I beneficiari della misura saranno in tutto 20, tra i tre progetti di politica attiva del lavoro del Comune: Collegno Investe nel Lavoro, Ilcom e Collegno Si-Cura.

Il Sindaco Francesco Casciano⁩: «Collegno città del lavoro e città sociale risponde con strumenti agili e in modo flessibile all’evolversi dell’emergenza epidemiologica in corso e alle esigenze dei cittadini. L’impegno costante su tutti i fronti è possibile grazie a un grande coordinamento e all'alta professionalità di tutti i settori».  

Il vice sindaco e assessore al Lavoro Antonio Garruto: «Con questo contributo diamo un piccolo sostegno a coloro che partecipando ai progetti di ricerca attiva promossi dal Comune di Collegno hanno colto l’opportunità di partecipare ad un tirocinio che purtroppo si è interrotto a seguito dell’emergenza , vedendosi da un giorno all’altro, da un lato mancare la propria indennità economica e dall’altro un’occasione importante per il proprio futuro professionale. In attesa di riprendere il percorso e auspicando interventi nazionali e regionali per dare risposte più ampie al tema, Collegno li supporta nel superare questo momento critico».

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO