Bando S.C.A.T.TO (esiti): 100mila euro per il commercio locale

 


 

Sono stati oltre 100mila euro i fondi messi a disposizione dall’Amministrazione di Collegno per sostenere i commercianti con un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 500 euro. Il piano SCATTO, che già a luglio aveva aiutato le imprese con importanti con gli sgravi su Tari e Tosap. Il bando è stato prorogato fino al 30 settembre, includendo nelle categorie dei possibili beneficiari anche le Agenzie di viaggio. Nei link in alto gli elenchi dei beneficiari e dei soggetti esclusi con le motivazioni dell'esclusione. Nei prossimi giorni gli uffici comunali procederanno all'accredito dei contributi.


Soggetti beneficiari ed entità del contributo

1) un contributo di € 500,00 a fondo peduto sarà assegnato alle microimprese, ai sensi dell'art. 2, comma 3, del Decreto del Ministro delle Attività Produttive del 18.04.2005, sotto qualsiasi forma giuridica, appartenenti esclusivamente alle seguenti categorie di attività economiche:
- Servizi alla persona (barbieri e parrucchieri, estetisti, attività di tatuaggio e piercing);
- Commercio al dettaglio di vicinato (fino a mq. 250 di superficie di vendita) non alimentare (ad eccezione delle attività di cui agli allegato 1 e  2  del DPCM 11 marzo 2020);
- Servizi di ristorazione (ristoranti, pub, pizzerie, bar, gelaterie e yogurterie, pasticcerie, attività di ristorazione connesse alle aziende agricole);
- Strutture ricettive connesse ad aziende agricole (agriturismo).
- Agenzie di viaggio e turismo.

2) un contributo di € 500,00
, a fondo perduto, sarà inoltre devoluto alle imprese anche non appartenenti alle categorie di cui al punto 1) che abbiano sostenuto spese per  l’ampliamento dell’attività in aree all’aperto poste davanti o lateralmente all’ingresso dell’esercizio e che  non abbiano già ottenuto benefici economici diretti o indiretti a tale scopo (ad es. esenzione TOSAP).

Per richiedere il contributo:

- Leggere il bando.
- Compilare la domanda (Scaricare dal primo link in alto)
- Inviare la domanda esclusivamente via PEC a posta@cert.comune.collegno.to.it entro il 30 settembre 2020.

Sono ben 146 gli esercenti che il Comune di Collegno ha aiutato con S.c.a.t.to, il bando del comune che stanziato 100mila euro di contributi a fondo perduto per i piccoli imprenditori che durante il lockdown sono stati costretti ad abbassare la saracinesca o sono stati duramente colpiti dalle restrizioni.

«Chiudiamo questa finestra di aiuti e siamo pronti ad aprirne un’altra» ha detto il Sindaco Francesco Casciano «in cui saremo al fianco dei ristoratori e del commercio di vicinato che nel mese di novembre saranno di nuovo messi a dura prova. Una sfida che Collegno vincerà insieme e con la vicinanza che in questi mesi ha saputo dimostrare».

Soddisfatti il vicesindaco e assessore al Bilancio Antonio Garruto e l’assessore al Commercio Enrico Manfredi: «Le misure straordinarie messe in campo sono il risultato del lavoro e della prontezza della macchina comunale, ma anche di una scelta politica chiara e precisa: per le micro imprese e per il piccolo commercio Collegno c’è e continuerà a esserci, anche e soprattutto all’indomani di un DPCM e nell’attesa di leggere cosa prevederà il Decreto Ristori»

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO