Coronavirus, disposizioni attuative dell'Ordinanza regionale n.1 a Collegno - AGGIORNAMENTO

 

In ottemperanza alle misure assunte dal Ministero della Salute e dalla Regione Piemonte per ridurre il rischio di diffusione del coranavirus si comunica che gli Uffici Comunali rimarranno tutti aperti, si invitano i cittadini a recarvisi solo per reale e impellente necessità o su appuntamento. È possibile inoltre contattare direttamente gli uffici telefonicamente o via e-mail.

Si ringrazia per la collaborazione

 
 
 
 

immagine del testo

A seguito dei chiarimenti della Regione pervenuti nella serata del 24 febbraio, pubblichiamo il testo aggiornato delle disposizioni approvate dalla Giunta di Collegno da attuare sul territorio di Collegno.

In relazione all'ordinanza contingibile urgente n.1 del Ministero della Salute di intesa con il Presidente della Regione Piemonte "Misure urgenti di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19", e dei chiarimenti dell’Unità di crisi della Regione Piemonte del 24 febbraio 2020, si forniscono utili indicazioni sulle recenti misure adottate dal Ministero della salute di intesa con il Presidente della Regione Piemonte, che avranno validità sino alle 24 di sabato 29 febbraio 2020.

In conseguenza della ordinanza di cui all’oggetto, nel territorio della Città di Collegno sono operativi i seguenti provvedimenti:

1 - L'annullamento di tutte le manifestazioni o iniziative aggregative, culturali e ricreative, in luogo pubblico o privato sia all' aperto che al chiuso, quali gli spettacoli presso l’Auditorium Arpino e presso la Lavanderia a vapore, il Convegno “Scelte di fine vita” a cura della Socrem previsto per martedì 25 febbraio presso il Centro Civico Centeleghe, la presentazione dei libri “L'anno fatale. 1919 da piazza San Sepolcro a Fiume” e “ Neofascismi” dell’autore Claudio Vercelli previsti per il 28 febbraio presso la Biblioteca civica in occasione del 75° della Liberazione, l’incontro rivolto ai bambini e alle loro famiglie “Collegno Si-Cura – Campagna informativa sulla tutela dell’ambiente e benessere degli animali d’affezione rivolta alla cittadinanza” previsto per Sabato 29 presso la Biblioteca Civica, rassegna Suburbana  Film “Non ci resta che vincere” di J. Fesser presso il centro cinematografico culturale L’incontro, Via Bendini 11 previsto per Giovedì 27 Febbraio, le proiezioni presso la sala cinematografica “Cinema Paradiso”, tutte le iniziative pubbliche previste nei locali comunali, le assemblee condominiali e nei locali dell’Università, l’Assemblea di quartiere del Centro storico, prevista per il 26 febbraio.

2 - La sospensione delle attività presso i locali associativi pubblici e privati e di quartiere presenti sul territorio, gli auditorium, i centri civici, le scuole di danza, gli oratori, la Casa dell’ambiente, i centri anziani, le discoteche, le sale da ballo ed i locali di intrattenimento.


3 - La sospensione di tutti i servizi della biblioteca civica, in quanto luogo della cultura di cui all'articolo 101 dei Codici dei Beni Culturali e del Paesaggio di cui al D.Lsg. 42/2004.

4 - La chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado pubbliche e private presenti sul territorio collegnese compresi i nidi e i baby parking autorizzati.

5 - La sospensione di tutti i corsi di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi universitari e università per anziani (Unitre). Non rientrano nell’obbligo di sospensione i centri linguistici privati, i centri musicali che non rientrino nel classificazione di istituti di formazione e siano privi di dell’afflusso di pubblico e le scuole guida.

Sono sospese tutte le attività sportive agonistiche tornei, manifestazioni ed eventi sportivi a carattere agonistico nell'ambito dell'attività delle federazioni degli enti di promozione sportiva e delle discipline associate, tutti i campionati, le gare federali comprese le gare di qualificazione ai campionati nazionali, le attività previste in orario extrascolastico nelle palestre, le attività dei Centri di Formazione Fisico Sportiva.
Non sono ricompresi nell’obbligo di sospensione i corsi sportivi ed amatoriali (ad es. gli allenamenti sportivi), purché sia escluso l’uso di spogliatoi e docce.

In ottemperanza all'ordinanza, sono sospese in tutte le attività di culto, comprese le Messe e altre celebrazioni, che prevedano la presenza di gruppi di persone, nonché le attività del catechismo e degli oratori.
Non rientrano nell’obbligo di sospensione le celebrazioni di matrimoni ed esequie civili e religiose, a condizione che sia permessa la partecipazione ai soli famigliari.

Rimangono aperti tutti gli uffici comunali, con la preghiera ai cittadini di recarvisi in caso di appuntamento e/o di reale e impellente necessità.
Rimangono aperti i presidi sanitari territoriali (poliambulatorio ASL presso Villa Rosa), la sede e gli sportelli del Consorzio Cisap di Villa ROSA e al centro civico Treccarichi in Villaggio Dora, le strutture residenziali e semiresidenziali territoriali, tra cui ad esempio Rsa, Raf, Cavs, centri diurni, comunità alloggio, limitando l'accesso dei visitatori agli ospiti.
Rimangono aperte le attività commerciali (negozi e centri commerciali) compresi i mercati settimanali, ivi compresi i pubblici esercizi, le mense, nonché le attività di servizio (artigiani, agenzie, banche, uffici postali ecc.) ivi compresi i dormitori di pubblica utilità

Sull'applicazione dei provvedimenti contenuti nell'ordinanza vigileranno le forze dell'ordine.
I trasgressori saranno puniti ai sensi dell'articolo 650 del Codice Penale "Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità" che prevede: "Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall'autorità per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica o di ordine pubblico o di igiene è punito (... ) con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a 206 euro".


Il Sindaco

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO