Esercenti, tutte le disposizioni a Collegno (aggiornate 11 marzo)

 

ATTENZIONE! A SEGUITO DELLA FIRMA IN SERATA DEL NUOVO DECRETO DELL'11 MARZO 2020 LE DISPOSIZIONI SONO NUOVAMENTE CAMBIATE. INVITIAMO A CONSULTARE IL DECRETO DELL'11 MARZO 2020 SCARICANDOLO DAL LINK DI SEGUITO

 
 
 
 
 
 

(IL TESTO DI SEGUITO SARÀ AGGIORNATO DOMANI 12 MARZO 2020. PER LE NOVITÀ SCARICARE E LEGGERE IL DECRETO DELL'11 MARZO 2020 - LINK SOPRA)

-------

PARRUCCHIERI ED ESTETISTI ✂️
Lavorano solo su prenotazione degli appuntamenti, garantendo la turnazione dei clienti con un rapporto 1 a 1, così da evitare il contatto ravvicinato e la presenza nel locale di clienti in attesa. Il personale dovrà indossare idonei dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherina).

ARTIGIANI DI PRODUZIONE ALIMENTARE 🍞
Sono da considerarsi equiparati agli esercizi commerciali di vicinato, tranne il caso in cui effettuino il consumo sul posto (gelaterie 🍨 , pizza al taglio 🍕 , kebab 🌮 ). Tale fattispecie è da considerarsi equiparata ai pubblici esercizi come bar e attività di ristorazione. Rimane, dopo le ore 18, la possibilità di effettuare la consegna dei prodotti a domicilio.

ESERCIZI MISTI 🗞
Ad esempio i bar/tabaccheria/giornalaio. Tali esercizi seguiranno gli orari per ciascuna diversa attività secondo quanto previsto dalle limitazioni ministeriali in corso. A titolo esemplificativo, il bar/tabaccheria/giornalaio cesserà l’attività di somministrazione alle ore 18, potendo proseguire l’attività di vendita per le altre tipologie merceologiche.

MERCATI 🍎
Siamo in attesa di disposizione governative, con obbligo di rispettare le misure di sicurezza vigenti.


Restano valide le disposizioni già comunicate dall'Amministrazione per le altre tipologie di esercizio:

BAR E RISTORANTI ☕️ 🍽
Aperti dalle 6.00 alle 18.00, con obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione. L'attività può comunque proseguire negli orari di chiusura al pubblico mediante consegne a domicilio.

MEDIE E GRANDI SUPERFICI DI VENDITA, CENTRI COMMERCIALI 🏬
Aperti in settimana con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione delle norme di sicurezza. Chiusi nei giorni festivi e prefestivi.

FARMACIE E PARAFARMACIE 💊
Aperte normalmente garantendo il rispetto della distanza interpersonale di 1 metro con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione delle norme di sicurezza.

NEGOZI DI VICINATO, EDICOLE, TABACCAI 🛍
Aperti garantendo il rispetto della distanza interpersonale di 1 metro e adottando misure per impedire assembramenti in funzione delle caratteristiche dei locali, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione delle norme di sicurezza. Le attività che non hanno le caratteristiche per mantenere distanze di sicurezza, devono chiudere i locali.

CHIUSI PUB 🍺 , SCUOLE DI BALLO 💃 , SALE GIOCHI 🎰 , SALE SCOMMESSE E SALE BINGO, DISCOTECHE, CINEMA E LOCALI ASSIMILATI.

POSSO ANDARE A FARE LA SPESA?
Sì, ma secondo il principio di ridurre gli spostamenti meglio se lo fa una persona sola per famiglia. Sono consentite e consigliate le forme di CONSEGNA DOMICILIARE DELLA SPESA E DEI PRODOTTI IN GENERALE, al fine di ridurre il più possibile l'affollamento dei luoghi di vendita.

TRASPORTO MERCI 🚛
Nessuna limitazione. Tutte le merci (quindi non solo quelle di prima necessità) possono entrare e uscire dai territori interessati. Il trasporto delle merci è considerato come un'esigenza lavorativa.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO