Aiuti nelle Emergenze


 


Ogni volta che è avvenuto negli ultimi 30 anni un disastro naturale mondiale, la città di Collegno non è rimasta insensibile, ma si è mobilitata per sostenere con aiuti le comunità più colpite. A volte è riuscita a intervenire con tempestività, altre volte ha dovuto sperimentare la frustrazione di alcuni ritardi, dovuti a una certa inerzia e ad alcuni elementi di impreparazione.
Ora dunque uno degli obiettivi del COORDINAMENTO è quello di dotarsi di uno strumento capace di rendere efficace questa domanda cittadina di solidarietà. L'idea è quella di mettere a punto un progetto-base di preparazione alle eventualità future, per le quali il territorio possa essere mobilitato secondo realtà previste - a partire dalle scuole - per poter avere una risposta immediata.
Gli interventi di aiuti per le emergenze potranno essere delimitati nel tempo per il periodo definito dall'emergenza stessa, o trasformarsi in un progetto a lungo termine, come è avvenuto per l'intervento di cooperazione decentrata "tsunami".


Il 2 marzo si sono riuniti a Torino i rappresentanti del Coordinamento Comuni per la Pace, del Patto Territoriale della Zona Ovest, gli assessori di Torino, Rivalta, Rivoli, Collegno, Moncalieri, Villarbasse, Bruino, Grugliasco al fine di valutare un impiego razionale e condiviso dei fondi che tutte queste realtà stanno raccogliendo per la ricostruzione nelle zone terremotate.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO