eSTATE COMODI, 65 iscritti per il primo giorno alla Gramsci

 

Grande adesione a eState Comodi, il progetto della Città di Collegno e del Consorzio Ovest Solidale che ieri mercoledì 1 settembreha “aperto” la scuola media Antonio Gramsci a tutti gli studenti e le studentesse delle scuola medie collegnesi. Obiettivo: incontrarsi dopo le vacanze per fare musica, sport e i compiti prima del rientro in classe il 13 settembreprossimo.

L’iniziativa è stata costruita insieme alle Cooperative Spaziomnibus, la Cooperativa sociale 3e60 e in collaborazione con la Cooperativa La Carabattola, prevedendo 4 giornate aperte gratuitamente a tutti e tutte.

«Siamo molto soddisfatti» ha detto l’assessore alle Politiche educative Clara Bertolo in visita «perché questa è la prima volta che apriamo un istituto scolastico in anticipo rispetto alla prima campanella. È un progetto sperimentale e innovativo che percorre la strada che la Città di Collegno ha intrapreso da tempo: la scuola come spazio aperto, educativo e sociale, anche quando scuola non è».

Il progetto accompagna programmi educativi già in corso per il mese di settembre come i Centri estivi, con 181 iscritti alla prima settimana, 198 alla seconda e 15 ragazzi  e ragazze con disabilità. Numeri alti rispetto alla media degli anni passati per cui gli interventi di sostegno e agevolazione ISEE hanno aiutato e favorito.

Fa eco il Sindaco Francesco Casciano: «Un altro tassello nel percorso di innovazione degli spazi educativi come ambiente fondamentale di crescita dei nostri ragazzi e ragazze. Iniziative come queste sono ancora più preziose in un tempo di emergenza sanitaria, perché sono frutto di una sinergia con tutto il mondo della scuola di grande valore per il futuro di studenti e studentesse».

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO