INFO METRO

 

 
  1. F.A.Q. - Domande frequenti sui lavori per il prolungamento della metropolitana
 

Venerdì 6 dicembre: chiusura via De Amicis e modifiche alla viabilità

 

A partire da venerdì 6 dicembre il tratto di via De Amicis compreso tra corso Pastrengo e corso F.lli Cervi sarà chiuso al traffico sia automobilistico sia ciclabile, mentre resterà aperto il passaggio pedonale. Tutte le variazioni alle linee di trasporto pubblico sono indicate da GTT a questa pagina.

I lavori su via De Amicis dureranno circa 24 mesi.


 

5 dicembre: inaugurazione lavori stazioni Collegno Centro e Certosa

 

Giovedì 5 dicembre alle ore 11, nell'area mercatale di Santa Maria in corrispondenza di corso Francia 182, saranno avviati ufficialmente i lavori delle nuove stazioni di metropolitana Collegno Centro e Certosa. Lo stato di avanzamento e il cronoprogramma sono disponibili su www.infrato.it. Su questa pagina è invece disponibile l'elenco delle modifiche alla viabilità più importanti previste nei prossimi mesi.

 

Osservatorio Metro 25 novembre: reso noto da Infra.to il cronoprogramma delle chiusure

 

In occasione della serata dedicata all'Osservatorio Metro del 25 novembre Infra.to ha reso noto il calendario di massima dei cantieri che nei prossimi mesi saranno installati sul territorio. Aggiornamento sull'avanzamento lavori sul sito www.infrato.it. Qui di seguito l'elenco delle vie interessate in ordine cronologico di modifica della viabilità.

VIA DEAMICIS - A partire dal 6 Dicembre 2019 inizierà la realizzazione della galleria. L’opera comporterà la chiusura di via De Amicis da via F.lli Cervi a corso Pastrengo per un periodo di circa 24 mesi. Per i lavoratori e i clienti delle aziende site in questo tratto sarà garantito l'accesso da via Cernaia.



 

CORSO FRANCIA
- Dal mese di Novembre 2019 sino alla fine del mese di Gennaio 2020, con la parziale ultimazione dello spostamento dei sottoservizi, il cantiere occuperà parte delle carreggiate di c.so Francia per consentire l’avvio della realizzazione della stazione. Le zone interessate dai lavori sono l’area Nord di piazza Santa Maria e le corsie laterali di corso Francia. La viabilità è garantita con due corsie per senso di marcia lato nord direzione Rivoli ed una corsia lato sud direzione Torino.

- A partire dal mese di Febbraio 2020, con l’ultimazione dello spostamento dei sottoservizi, il cantiere si estenderà sino ad occupare la parte centrale di corso Francia per la costruzione della stazione. Da questo momento fino a Dicembre 2022, la viabilità da/per Torino e Rivoli sarà garantita tramite: A) Corso Francia con una corsia direzione Torino B) Piazza Santa Maria con una corsia direzione Rivoli.

VIA XX SETTEMBRE - Da dicembre 2019 si darà avvio ai lavori di adegumento dei sottoservizi interferenti con la costruzione del pozzo e della galleria. Via Risorgimento sarà chiusa nel tratto tra via Bendini e via XX settembre, con l’interdizione del parco pubblico antistante la scuola Marconi.

VIA TORINO - Da febbraio 2020 la via verrà chiusa al traffico da via Martiri XXX aprile fino alla rotonda di intersezione con corso Pastrengo.

 
 
 

20 NOVEMBRE 2019, informazioni preliminari sui lavori delle stazioni Centro e Certosa: da dicembre sarà modificata la viabilità su corso Francia e via De Amicis

 

Il 5 dicembre inizieranno ufficialmente i lavori delle nuove stazioni della metropolitana Collegno Centro e Certosa. Dallo stesso mese di dicembre la viabilità sarà modificata in Corso Francia e in via De Amicis, portando inevitabili disagi alla circolazione. Invitiamo sin da ora la cittadinanza e i lavoratori che attraversano in auto la città a prendere visione dei due percorsi alternativi e a partecipare alla serata dell'Osservatorio sulla Metro del prossimo 25 novembre.


Su questa pagina saranno disponibili gli aggiornamenti sul cantiere, le modifiche alla viabilità e consigli utili per una mobilità sostenibile. Su www.infrato.it sono invece già disponibili approfondimenti e aggiornamenti sull'avanzamento dei lavori.



 
 

F.A.Q. - Domande frequenti sui lavori per il prolungamento della metropolitana


1. I LAVORI E LE STAZIONI

1.1 -Chi fa i lavori? La IC, Italiana Costruzioni, la ditta che ha vinto la gara bandita da Infra.to.
1.2 -Cos’è InfraTo? È una delle più importanti società pubbliche di livello europeo di progettazione. È di proprietà della Città di Torino a socio unico che le ha conferito i beni patrimoniali della linea 1 della Metropolitana Automatica di Torino.
1.3  - Quanto dureranno i lavori? Quattro anni. Su www.infrato.it sono pubblicati progetto e cronoprogramma. A questo link saranno fornite anche le notizie principali circa lo stato di avanzamento lavori.
1.4 - Cosa succede se verranno trovati dei resti archeologici scavando? Tutti i lavori sono supervisionati dalla Sovrintendenza dei Beni culturali e in caso di ritrovamento i lavori riprenderanno subito dopo la messa in sicurezza dei beni.
1.5 - Cosa succede in caso di imprevisti di altro genere? Gli imprevisti verranno gestiti nel più breve tempo possibile per consentire velocemente la ripresa dei lavori; il cronoprogramma elaborato da Infra.to include già possibili imprevisti.
1.6 - Sarà coperto il passaggio dalla stazione metro Certosa alla stazione ferroviaria? È in corso una trattativa con RFI per l'installazione di una pensilina tra le due stazioni.
1.7 - Quanto disterà la stazione Certosa dalla stazione ferroviaria? 500 metri.
1.8 - Quando è previsto che entrino in regolare servizio le fermate fino a Cascine Vica? È previsto che le nuove stazioni entrino in funzione insieme a inizio 2024.
1.9 - Ma è proprio necessario che i due cantieri siano contemporanei? Sì, perché fanno parte dello stesso lotto di investimenti e non è possibile realizzare le stazioni singolarmente.
1.10 -Saranno sufficienti gli 8 treni aggiuntivi previsti? Sì. Gli 8 treni previsti si sommeranno agli altri 8 acquistati nell’ambito del prolungamento per la tratta sud. I treni a règime saranno 16, sufficienti a soddisfare l’esigenza di trasporto dell’intero asse.
1.11 - Perché la fermata della metro Certosa non coincide con la stazione? Non era tecnicamente possibile realizzare sia la coincidenza sia il tracciato verso la stazione di Collegno Centro.
1.12 - Ci sarà qualche modifica di servizio della stazione di Fermi? No. Le stazioni esistenti continueranno a funzionare regolarmente.
1.13 - Si potevano trovare alternative alla viabilità? Purtroppo no. Per l’importanza e la mole dei lavori i cantieri sono necessariamente invasivi e, oltre agli interventi di cui alla risposta 5.6,  è stato già fatto tutto il possibile per limitare i disagi.

2. VIA TORINO

2.1 -Quando sarà chiusa via Torino? A partire da febbraio 2020. L'indicazione esatta, che potrebbe variare, sarà comunicata non appena verrà ufficializzata da Infra.to.
2.2 - In che tratto sarà chiusa via Torino? Tra via Martiri XXX aprile e prima della rotonda di intersezione con corso Pastrengo. Il resto di via Torino sarà aperto e transitabile, ma si sconsiglia nelle ore di punta il passaggio dal sottopasso di via San Massimo.
2.3 -Quanto sarà chiusa via Torino? Circa 6/7 mesi a partire da febbraio 2020.
2.4 - Sarà aperta la pista ciclabile? No. La chiusura comprenderà anche il passaggio ciclopedonale.

3. CORSO FRANCIA/VIA XX SETTEMBRE/VIA SAN MASSIMO

3.1 - Quanto durerà il cantiere su corso Francia? Fino alla fine del 2022.
3.2 - Ho letto che il cantiere sarà operativo da gennaio, perché ho trovato corso Francia già ridotto? La riduzione attuale non è definitiva e serve a ultimare lo spostamento di alcuni sottoservizi, finito il quale sarà installato il cantiere vero e proprio: nel tratto di corso Francia interessato dal cantiere le corsie saranno chiuse e la viabilità garantita da una corsia laterale per senso di marcia.
3.4 - Non si poteva prevedere di spostare la scuola Marconi? Sono state fatte tutte le valutazioni possibili e, a seguito di un’analisi attenta, è emerso che la permanenza delle classi della scuola nella sede attuale sarebbe stata la soluzione migliore e meno invasiva.
3.5 - Cosa succederà agli alberi di fronte alla Marconi? Grazie a un grande impegno dell'Amministrazione saranno tutti mantenuti nella posizione originaria, con un'attenzione particolare a quelli più storici. Solo tre degli cedri presenti, insieme ad alcuni cespugli, saranno tolti per far spazio al cantiere. Tutte le piante saranno ripiantumate alla fine del cantiere.

4. VIA DE AMICIS

4.1 - Quanto sarà chiuso il tratto di via De Amicis? Ventiquattro mesi circa. 
4.2 - Come faccio a raggiungere Fermi con via De Amicis chiusa? In auto e in bici occorrerà fare il giro da viale Certosa. A piedi invece sarà garantito l’accesso pedonale da corso Pastrengo alla stazione.
4.3 - I lavoratori delle aziende su via De Amicis come fanno ad accedere? L’accesso sarà garantito da via Cernaia.

5. ALTERNATIVE DI MOBILITA’

5.1 - Perché consigliate di andare alla stazione Marche? Perché, per quanto raggiungibile, la stazione di Fermi nelle ore di punta sarà affollata. 
5.2 - Come si arriva a Fermi? Passando da corso Pastrengo e da viale Certosa. Quando anche via Torino sarà chiusa occorrerà percorrere via Martiri XXX aprile, via Tampellini e poi, di nuovo, viale Certosa.
5.3 - Perché sul cavalcavia è stata fatta la ciclabile se si sapeva che corso Francia sarebbe stato ridotto a una corsia per senso di marcia? La pista ciclabile è stata finanziata con fondi regionali nell’ambito di un progetto di messa in sicurezza delle reti ciclabili insieme ai lavori strutturali importanti che hanno interessato tutto il cavalcavia. La sicurezza è prioritaria e non può essere posticipata.
5.4 - Che utilità ha la pista ciclabile durante i lavori della metro? La pista ciclabile sul cavalcavia, così come la Bicipolitana di Collegno e il raccordo ciclabile tra viale Certosa e piazza Bernini, saranno alcune delle alternative alle auto a disposizione di chi potrà spostarsi in modo diverso. Non tutti devono andare in bici, ma chi lo fa a beneficio di tutti lo deve poter fare in sicurezza.
5.5 -Visto che ci saranno disagi al traffico, non possiamo riportare il cavalcavia di corso Francia a tre corsie? No, per i motivi di cui alla risposta 5.3.
5.6 -Cosa farete per snellire il traffico? Realizzeremo una rotonda all'incrocio, oggi semaforico, tra viale Certosa e corso Pastrengo. Se possibile, raddoppieremo le corsie di via XX settembre e via San Massimo nei tratti più vicini a corso Francia. Istituiremo il semaforo intelligente all'incrocio tra via San Massimo e via XX settembre.
5.7 - Non è possibile fare una navetta per portare le persone a Fermi? Non è tecnicamente possibile stabilire un tragitto unico che soddisfi tutte le esigenze.  
5.8 - Come posso fare per snellire il traffico? Per gli spostamenti brevi, sotto i 2 km, si consiglia di andare a piedi o in bici, perché sarà più veloce che usare l’auto. Cambiare per quanto possibile i propri percorsi evitando le aree più vicine al cantiere. Cambiare, per quanto possibile, gli orari dei propri spostamenti. Fare carpooling, condividendo passaggi in auto con colleghi o con persone che fanno lo stesso tragitto.

6. SICUREZZA

6.1 - Gli attraversamenti pedonali saranno sicuri? Sì. Per ogni modifica degli attraversamenti viene sempre fatta un’attenta valutazione della sicurezza dei pedoni.

7. TPL

7.1 - Perché non si aumentano i passaggi del 36? Non è una domanda a cui il Comune può rispondere direttamente, poiché il trasporto pubblico è una competenza dell'Agenzia per la Mobilità erogato da GTT e non un servizio diretto dei comuni.
7.2 - Gli autobus subiranno modifiche di percorso? Sì. In seguito alla chiusura del tratto iniziale di via De Amicis GTT ha già attivato le variazioni di percorso sulle linee CP1 e 33. Sul sito di GTT a questa pagina sono disponibili le eventuali nuove variazioni che si renderanno necessarie.   
7.3 - Sarà riservata una corsia preferenziale al 36? No. Non è tecnicamente possibile, in quanto bloccherebbe tutto il flusso di auto su corso Francia, andando a congestionare le altre arterie, già sottoposte a un traffico intenso.


8. COSE IMPOSSIBILI

8.1 - Non si poteva prevedere per tempo la realizzazione di una sopraelevata in grado di evitare i cantieri? No.
8.2 - Non si poteva evitare di chiudere via De Amicis o via Torino? No, sono i luoghi in cui bisogna scavare.
8.3 - Sono previste canoe sharing per evitare le strade congestionate ed arrivare a Torino via fiume? No.
8.4 - È possibile che crollino i palazzi? No.  
8.5 - La metro non si poteva fare da un’altra parte? No.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO