Approvato il bilancio di previsione 2021

 

Il Sindaco Francesco Casciano: «Si tratta di un bilancio sociale vicino ai cittadini. Il 2020 è un anno che non dimenticheremo facilmente. Il nostro pensiero va a tutti coloro che hanno sofferto e che sono venuti a mancare all'affetto dei propri cari. Anche il nostro bilancio è stato influenzato dall'emergenza sanitaria».

 

 

Il vicesindaco e l’assessore al Bilancio Antonio Garruto: «In questo anno reso drammaticamente unico dal covid-19 abbiamo messo in campo numerose iniziative di sostegno al reddito. restano invariate imu, irpef (ferma dal 2012) e le tariffe dei servizi a domanda individuale. Eccellenti i dati nella lotta all'evasione fiscale».

 
 

Nella serata di martedì 22 dicembre 2020 è stato approvato dal Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione 2021.   

Le linee di Bilancio sono state condivise anche dalle organizzazioni sindacali Confederali e dei pensionati CGIL, CISL e UIL, con cui è stato sottoscritto un protocollo d’intesa lunedì 21 dicembre 2020.



Tariffa rifiuti:  Esenzione totale  per le famiglie indigenti, confermate  le riduzioni per fascia di reddito impegno straordinario sulle politiche ATTIVE del lavoro
e di sostegno allo sviluppo economico».

Significativi gli investimenti: oltre 23 milioni di euro per viabilità e opere pubbliche.

Un Bilancio che pareggia tra entrate e spese intorno agli 70 milioni di euro e che presenta un forte impegno sul piano degli investimenti, pari quest’anno a oltre 23 milioni di euro.
 
«Prima di parlare del nuovo Bilancio – spiega il Vicesindaco e assessore alle Politiche Economiche Antonio Garruto – mi sembra corretto fare un breve elenco delle iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale per fronteggiare, già nell’anno in corso, l’emergenza sociale ed economica dovuta al Covid-19. Mi riferisco agli sgravi Tari e Tosap per famiglie e attività economiche pari a 800.000 euro; il sostegno al commercio e alle micro imprese con il bando Scatto di circa 175.000 euro; l’estensione del progetto Pratico, da 3 a 4 mesi dell’indennità per i partecipanti con un importo di 59.000 euro; l’adesione al Fondo Sor.ri.so con risorse attivabili di circa 40.000 euro per i microprestiti sociali. Sono solo alcuni esempi del nostro costante impegno per il sostegno alla Città, tramite uno sforzo considerevole nella parte investimenti. Politiche condivise nell’ambito della concertazione con la sottoscrizione del Protocollo d’intesa con le Organizzazioni Sindacali Confederali e dei Pensionati. Vogliamo sottolineare i risultati che continuiamo a ottenere, anno dopo anno, nella lotta all’evasione: nel 2020 abbiamo accertato circa 1 milione di euro, ben al di sopra dell’accertamento previsto di 740mila euro. Grande attenzione viene posta alla necessità di sostenere le famiglie attraverso la conferma degli sgravi TARI: oltre alla totale esenzione prevista per le famiglie indigenti (coloro che ricevono contributi assistenziali da parte del CISAP), abbiamo confermato le riduzioni per le fasce di reddito ISEE, da quelle inferiori a 8mila euro a 20mila euro. Nessun aumento per l’aliquota IRPEF, bloccata dal 2012».

«Per le attività economiche seguendo gli interventi del 2020 di prevedono esenzioni e sgravi su Tari e Tosap con apposito accantonamento in Bilancio di circa 300.000 euro. Risorse importanti sono state previste per le politiche del lavoro: esempi in tal senso i progetti “Collegno investe nel lavoro” e “Imprenditori in Collegno”, i “Cantieri di lavoro” e i progetti di pubblica utilità. Complessivamente per le politiche attive del lavoro vengono attivate risorse per oltre 500.000 euro».


«Per la quarta volta consecutiva – conclude Antonio Garruto - presentiamo il Bilancio prima della fine dell’anno, recuperando una tradizione interrotta per effetto di scelte governative insostenibili per gli enti locali, grazie all’abnegazione e alla professionalità dimostrata dal personale comunale, in particolare quello del settore finanziario, in questo anno particolarmente complicato».
 
«Il 2020 e’ un anno che non dimenticheremo facilmente  – dichiara il Sindaco Francesco Casciano – il nostro pensiero va a tutti coloro che hanno sofferto e che sono venuti a mancare all’affetto dei propri cari, il nostro Bilancio 2021 è costruito per superare l’emergenza sanitaria aiutando la comunità a uscire dalla crisi economica. Come Comune ci siamo posti l’obiettivo primario di affrontare i bisogni vecchi e nuovi della collettività, incentivando lo sviluppo economico e difendendo le categorie sociali più disagiate e fragili. Pronti a fare la nostra parte aggiungendo risorse locali a quelle statali per aiutare le categorie più in difficoltà, come testimonia lo sforzo fatto per i buoni alimentari. E continueremo a sostenere il nostro associazionismo sociale, culturale e sportivo locale a cui abbiamo già destinato 240.000 euro nel 2020. La Città prosegue i propri investimenti verso la transizione ecologica e lo sviluppo sociale e culturale, con risorse destinate a scuola e università, politiche attive del lavoro, casa e innovazione sociale e tecnologica. Politiche che segnano l’impegno di un Comune dinamico con i conti a posto».


PRINCIPALI INVESTIMENTI PREVISTI PER IL 2021:
        
Il quadro degli investimenti è solido, con i principali interventi che è giusto ricordare in modo sintetico:
Edifici comunali                594.000,00
Edifici scolastici                5.753.000,00
Edifici sociali                    1.100.000,00
Impianti sportivi                695.700,00
Viabilità e impianti nel sottosuolo        6.881.175,00
Illuminazione pubblica            855.000,00
Manutenzione edifici storici        3.700.000,00
Aree verdi e aree urbane            96.000,00
Manutenzione ordinaria             2.200.000,00

di cui
- 4 milioni euro per la nuova scuola Matteotti;
- 4 milioni euro per la riqualificazione a fini universitari dei Laboratori Arti e Mestieri dell’ex O.P. – Certosa Reale;
- 1 milione e 200mila euro per il recupero della Stireria;
- 2,5 milioni euro per l’efficientamento energetico della scuola Anna Frank e della piscina comunale Bendini attraverso il bando POR-FESR Regionale.

 
 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO