SCM ALPIGNANO-TORINO, A COLLEGNO ARRIVANO LE BIKE LANE

 

BIKE LANE, GUARDA IL TUTORIAL

 

 
 

 
La bike lane di via Bardonecchia

Via Bardonecchia, via Verdi e un tratto di via De Amicis a Collegno diventano a priorità ciclabile grazie alle bike lane. Non piste ma corsie a uso promiscuo auto e bici su cui rispettare la priorità delle biciclette e il limite dei 30 km orari. Le tracciature seguono gli interventi con cui proprio su via Bardonecchia i parcheggi sono stati riorganizzati per rallentare il flusso veicolare con le chicane; grazie al finanziamento regionale i comuni di Alpignano, Rivoli e Collegno stanno realizzando il Servizio Ciclabile Metropolitano (che cos'è?), un percorso che ha l’obiettivo di ridurre la velocità delle auto e rendere la strada più sicura per chi usa bici e monopattini.

Il Sindaco Francesco Casciano: «Come le grandi città, siamo stati veloci a recepire le novità del codice della strada e le abbiamo trasferite sul territorio mediando le soluzioni tra le varie modalità di spostamento e gli usi della strada. La priorità è la sicurezza di tutti soprattutto degli utenti più deboli ma la transizione ecologica Collegno viene applicata cercando anche un giusto riconoscimento del senso delle scelte».

Le corsie ciclabili, già note in alcuni Paesi del Nord Europa come Bike Lane, sono una novità del Codice della Strada (art. 3, comma 12bis). Si tratta di corsie a uso promiscuo, che dunque possono essere usate anche da altri mezzi. A differenza delle piste ciclabili, gli automobilisti o in generalei conducenti di altri veicoli possono transitare sulle corsie ciclabili o invaderle temporaneamente, ma devono rispettare il limite massimo di velocità di 30 km/h e hanno l’obbligo di dare la precedenza alle bici che transitano sulle corsie.

«Abbiamo cambiato la fruibilità delle strade senza togliere parcheggi ascoltando le richieste dei commercianti. Siamo tra i primi a utilizzare le bike lane a centro strada per rendere l'intera carreggiata a priorità ciclabile quindi chiediamo agli automobilisti di far particolar attenzione a questa novità» ha detto l'assessore alla Mobilità Gianluca Treccarichi «E lo facciamo su assi di collegamenti importanti su cui anche Alpignano e Rivoli stanno lavorando per arrivare a Torino con un significativo percorso intercomunale».

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO